Luca Nannini

Grosseto, Italia

Lo sfondo che ho scelto riprende il territorio dove sono nato e cresciuto: la Maremma. La foto è stata scattata da me stesso sulle pendici del Monte Argentario: dopo il tratto del tombolo della Giannella la visione si butta sul golfo di Talamone, sovrastato dai pendii del Parco dell'Uccellina che sfumano labili e nascondono la Grosseto in cui vivo. Orbetello porta i miei natali, 2 Dicembre 1994.

Perchè iniziare una biografia con una descrizione del paesaggio in cui si vive? Perché credo dica già tantissimo di me. Ho conseguito il diploma al Liceo Scientifico di GR nel 2013, sono ad oggi studente universitario a Firenze presso il Corso di Lettere Moderne. Ho collaborato con il Parlamento Regionale degli Studenti Toscana per il biennio 2011/12, come membro ordinario mi sono occupato di integrazione giovanile. Bagnino a Marina di GR per le stagioni estive 2012/2013, ho maturato conoscenze dirette sulle procedure da mantenere per la sicurezza civica, sulla gestione di un'impresa e relazione verso il pubblico.

Mingherlino, sportivo e un po' nervosetto, seguo con dedizione sacrosanta il pugilato, con gusto il golf e con tanta foga la MTB downhill/enduro. Queste due ultime discipline sportive mi portano spesso ad immergermi nel macchia mediterranea della provincia, unici momenti in cui mi sento in sintonia con me stesso.

Instancabile appassionato di Bartending, o meglio di mixologist, mi diverto a sperimentare sempre nuovi modi di creare cocktail, portandomi via via ad acquisire conoscenze trasversali su rimedi officinali, distillati, liquori, amari, vermouth e vini di tutto il mondo: insomma, il Beverage e l'Erboristeria sono i miei universi in cui non mi stanco mai di imparare.

Questa passione si riflette sul blog che gestisco in cui tratto inoltre dei miei più disparati interessi: Semiotica, Sociologia, Antropologia, Fotografia, Arte Moderna, Musica Nera e tanto altro ancora.

Italo Calvino, Albert Camus, David Foster Wallace, Eugenio Montale ma anche Noam Chomsky, Zygmunt Bauman, Roland Barthes, Edgar Morin, Jean Baudrillard e Serge Latouche sono le bussole a cui faccio riferimento.

Obiettivi nella vita ? Dopo la laurea triennale, la magistrale in Semiotica a Bologna: Docto homini vivere est cogitare.

  • #sociologia
  • #semiotica
  • #bartending
  • #antropologia
  • #downhill
  • Work
    • Studente Universitario
  • Education
    • Diploma Scientifico