Antonio Spano

Spano Antonio nato a Tricarico (MT) la sua poverissima famiglia non potendolo sfamare lo rinchiuse nell'orfanotrofio a Marsiconuovo (PZ). Era peggio di una galera, infatti dei preti sensibilissimi lo riempivano di botte dalla mattina alla sera. Tornato al paese si rode il fegato nel fare il disoccupato, perciò è costretto ad emigrare per mezza Europa. Appena trova un lavoro, solo perché contesta i ritmi pazzeschi a cui è sottoposto, i padroni lo licenziano. Ora risiede a Bari, è in pensione dopo una vita passata a fare l'operaio tra i fumi ed i rumori di una fabbrica, si considera fortunato perché è ancora in vita, mentre tanti operai vengono ammazzati sui luoghi di lavoro senza che nessuno s'indigni. Anzi i padroni non fanno altro che festeggiare perché i profitti e la borsa vanno alle stelle ed i loro pennivendoli inneggiano al mercato come al regno della libertà.

A questa cultura e sapere dei padroni che a lui fanno tanto schifo cerca di contrapporre la cultura ed il sapere degli sfruttati sperando che altri lo imitino e che tutti insieme si cerchi di lottare contro questo cesso di società!

email: antonio_spano@email.it