Martina Benedicenti

Martina Benedicenti

Il tracciato del mio profiloè un tracciato composto da mille e mille punti che si uniscono, si intersecano e si accavallano.Con la penna realizzo le mie idee e come un puntatore bianco le modifico più e più volte,aggiungendo o eliminando alcune caratteristiche.Utilizzo le maniglie per aprire diverse porte e scoprire nuove strade, ma ciò che voglio poi è arrivare dritta al punto.Le linee guida che seguosono la capacità di essere essenziale, senza curarmi delle mille tracce che vedono i miei occhi, l’abilità a selezionare le cose importanti tralasciando il superfluo, e la tendenza a valorizzare la semplicità, evitando lo scompiglio che ho intorno.Con massima precisione chiudo e porto a termine ogni tracciato,facendo attenzione al minimo dettaglio.Devo ancora raggiungere e aggiungere livelli e livelli per completare le mie capacità,ma la curiosità di scoprire nuovi strumenti non mi manca.Ecco quindi, i miei punti di ancoraggio a cui trovo appiglio.E non importa se non tutti conoscono il caos, la confusione e le difficoltà che stanno dietroad un disegno apparentemente così minimale.Il mio obbiettivo è renderlo semplice a tal punto da apparire facilissimo.Perché quando il risultato è così definito e netto, allora, ho fatto centro.